Loading…

NASCE L'AREA LAVORO DI LEGACOOP

Un nuovo modello di governance per riunire produzione e servizi
Scopri di più

Incentivi all’acquisto di servizi a supporto dell’internazionalizzazione in favore delle pmi

Con Decreto dirigenziale n. 12057 del 23 luglio, non ancora pubblicato sul B.U.R., è stata disposta la sospensione del bando approvato con D.d. n. 5158/2018 a valere sulla linea di azione 3.4.2 del POR FESR, che prevede la concessione di incentivi alle piccole e medie imprese per l’acquisizione di servizi a supporto dell’internazionalizzazione.

Beneficiari

Possono presentare domanda:

(a) Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI)4, in forma singola o associata (RTI/ATI, ATS, Rete-Contratto); le RTI/ATI, ATS, Rete-Contratto sono ammissibili solo se costituite da almeno 3 micro, piccole e medie imprese in possesso dei requisiti previsti al paragrafo 2.2;

(b) Reti di imprese con personalita giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, societa consortili , costituiti o costituendi. Le Reti-Soggetto, i Consorzi, le societa consortili sono ammissibili se in possesso dei requisiti previsti dal bando al paragrafo 2.2 e solo se costituite da almeno 3 micro, piccole e medie imprese con sede legale o unita locale all’interno del territorio regionale e codice Ateco ISTAT 2007 corrispondente ad una delle attivita ammesse al paragrafo 2.2 del presente bando.

  • I soggetti beneficiari sono gli stessi Consorzi, Societa consortili “Reti-soggetto” e non le singole imprese; pertanto, la domanda di aiuto, le dichiarazioni e i documenti obbligatori devono essere presentati esclusivamente da questi.
  • Sono ammissibili anche i Consorzi/Reti Soggetto che non sono in possesso di un codice Ateco rientrante nelle sezioni elencate al paragrafo 2.2 purche tale caratteristica sia posseduta dalle imprese che le costituiscono e che partecipano al progetto di internazionalizzazione”
  • Sono ammissibili anche i Consorzi/Reti Soggetto che non sono in possesso di un codice Ateco rientrante nelle sezioni previste dal par. 2.2 purche siano costituiti da imprese esercitanti un’attivita identificata come primaria rientrante nelle suddette sezioni.

Settore manifatturiero e servizi:

SEZ. B Estrazione di minerali da cave e miniere ad esclusione del gruppo 05.1, 05.2 e della classe 08.92

SEZ. C Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1

SEZ. D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata

SEZ. E Fornitura di acqua, reti fognarie, attivita di gestione dei rifiuti e risanamento

SEZ F Costruzioni

SEZ. H Trasporto e magazzinaggio ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1, 51.2, 53.1, e 53.2

SEZ. J Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione della divisione 60 e dei gruppi 61.9 e 63.9

SEZ. M Attivita professionali, scientifiche e tecniche

SEZ N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente al codice 82.3

SEZ. R Attivita artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente al gruppo 90.03.02

SEZ. S Altre attivita di servizi, limitatamente alla categoria 96.01.1

Settore turistico:

SEZ I Servizi di alloggio e ristorazione, limitatamente ai codici 55.1, 55.2, 55.3, 55.9

SEZ N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente al codice 79

SEZ. R Attivita artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente al gruppo 93.29.20

La sospensione è determinata dalla necessità di aggiornare i criteri di selezione delle domande; i nuovi criteri sono stati inseriti nella nuova versione del bando, qui allegato, approvato con lo stesso provvedimento in oggetto.

Il provvedimento dispone quindi la sospensione della presentazione delle domande a decorrere dal 1° agosto 2018 e la riapertura del bando, nella nuova versione, a partire dal 3 settembre 2018.

Lascia un commento